Voci della democrazia. Il futuro del dibattito pubblico. Sara Bentivegna, Giovanni Boccia Artieri

25 Maggio 2022

Magistra vitae? Incontri con le storie e la storia. Libri

Mercoledì 1 giugno, ore 18:00

Cortile Biblioteca Gambalunga

 

Sara Bentivegna, Giovanni Boccia Artieri

Voci della democrazia. Il futuro del dibattito pubblico (il Mulino, 2022)

 

Coordina Stefano Pivato

 

 

Siamo entrati in una nuova era del dibattito pubblico caratterizzata da una crescente «disintermediazione» della politica, dalla proliferazione delle opportunità comunicative, dalla distribuzione del potere e della visibilità. Il nostro sistema democratico sta profondamente modificandosi. In occasione della Festa della Repubblica, che si celebra del 2 giugno, l’Istituto storico di Rimini e la Biblioteca civica Gambalunga, mercoledì 1° giugno (ore 18.00, Cortile Biblioteca Gambalunga) dedicano un appuntamento della rassegna Magistra vita? Incontri con le storie e la storia alla presentazione del libro Voci della democrazia. Il futuro del dibattito pubblico (il Mulino, 2022).

 

Gli autori Sara Bentivegna e Giovanni Boccia Artieri, in dialogo con con lo storico contemporaneista Stefano Pivato, rifletteranno sulle nuove caratteristiche del dibattito pubblico, sempre più frutto di una sorta di collage nel quale confluiscono voci e posizioni autorevoli e ufficiali, voci dell’opposizione, voci minoritarie che chiedono rappresentanza, voci di cittadini scoraggiati o indispettiti, voci di troll di professione che cercano di aumentare il volume del rumore. È in questo scenario che vediamo emergere fenomeni come l’inciviltà, la disinformazione e la polarizzazione che sembrano rendere il clima sociale e politico più tossico. Gli autori del libro mostrano, però, come si tratti di «sintomi» della trasformazione del dibattito pubblico e non di «cause» che ne determinano il deterioramento e come il dibattito pubblico sia ancora vivo e abbia un futuro, seppure con tratti profondamente diversi da quelli del passato.

GLI AUTORI

 

 

Sara Bentivegna, professore ordinario, insegna Comunicazione Politica nell’Università La Sapienza di Roma. Tra le sue pubblicazioni più recenti ricordiamo A colpi di tweet. La politica in prima persona (il Mulino, 2015) e, con Giovanni Boccia Artieri, Le teorie delle comunicazioni di massa e la sfida digitale (Laterza, 2019) e Niente di nuovo sul fronte mediale. Agenda pubblica e campagna elettorale (FrancoAngeli, 2019).

 

Giovanni Boccia Artieri, professore ordinario, insegna Sociologia della comunicazione e dei media digitali nell’Università di Urbino Carlo Bo. Oltre ai volumi ricordati sopra che ha curato con Sara Bentivegna, ha curato con M. Farci Shockdown. Media, cultura, comunicazione e ricerca nella pandemia (Meltemi, 2021).

 

 

 

Programma a seguire

 

 

venerdì 10 giugno

Cortile Biblioteca Gambalunga

 

Storie di colonie: presentazione dei volumi:

Colonie per l'infanzia nel ventennio fascista. Un progetto di pedagogia del regime, a cura di Roberta Mira, Simona Salustri, Longo, 2019

Storie di Colonia. Racconti d’estate dalla Bolognese 1932-1977, a cura di Ilaria Ruggeri, Paola Russo, Luca Villa, Maggioli, 2019

Intervengono: Simona Salustri (Università di Padova), Paola Russo (Associazione Il Palloncino Rosso)

Coordina Stefano Pivato

 

 

 

 

 

 

 

 

Ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti. La partecipazione degli insegnanti sarà riconosciuta come valida ai fini dell’aggiornamento professionale.

 

Ai partecipanti si richiederà il rigoroso rispetto delle misure sanitarie in vigore al momento dello svolgimento di ciascun incontro.

Per informazioni: istitutostoricorimini@gmail.com

 

 

 

Share button